Ernia C5-C6 intraforaminale, trattata con ozonoterapia intramuscolare paravertebrale.

Ranaldi Dr Giovanni T. Libutti Dr Nicola Carmine - Marrazzo Dr Federico
Studio Medico

Paziente di sesso maschile, 38 anni, da due mesi lamentava cervicobrachialgia dx ingravescente, ribelle ai trattamenti, con comparsa di parestesie faccia volare avambraccio e prime III dita, fascicolazioni a livello del bicipite.
L'esame RNM (Fig.1) evidenziava presenza di ernia discale pre- ed intraforaminale dx tra C5-C6, aggettante sul midollo spinale, oltre che di piccola ernia discale paramediana sx tra C6-C7.
Il pz si sottoponeva a ciclo di 30 sedute di Ossigeno-ozonoterapia i.m. paravertebrale, con ago 25G, iniettando 20 ml di miscela alla concentrazione di 20 µg/ml, in quattro punti simmetrici bilateralmente, a livello dei metameri interessati.
Le prime 15 sedute hanno avuto cadenza trisettimanale, quindi altre dieci si sono succedute al ritmo di due alla settimana, le ultime cinque sono state effettuate una ogni sette giorni, per una durata totale di circa quattro mesi.
Non si sono riscontrati effetti collaterali degni di nota, eccettuato dolore nei punti d'iniezione, scomparso nel giro di minuti.
Dopo le prime 4-5 sedute si è avuta drammatica attenuazione della sintomatologia con comparsa di risposta ai FANS, dopo ulteriori 4-5 sedute scomparsa delle parestesie con andamento a ritroso: attualmente non è lamentata alcuna sintomatologia algica o deficitaria.
Il controllo RNM a tre mesi (Fig.2) ha evidenziato netta riduzione dei diametri erniari.
All'Ecografia dei tessuti molli del collo non si è riscontrato alcun accenno alla fibrosi muscolare.

Fig. 1 - prima del trattamento
clickare sull'immagine per il referto completo
Fig. 2 - dopo il trattamento
clickare sull'immagine per il referto completo